Amami bene o non amarmi

Ci sono molti modi per amare. Non tutti i "ti amo" significano la stessa cosa. Non vogliamo tutti la stessa cosa, né vogliamo essere amati allo stesso modo. Ci sono tipi di amore che sono inutili, che sono obsoleti, che cadono se i problemi soffia forte, che non danno tanto quanto ricevono. Ci ti amo che, a lungo andare, è solitudine Sono lacrime. Disperazione, rovine, tempo perso.

Ci sono tipi di amore che hanno paura di farsi male. Si chiudono nei loro sentimenti, si aggrappano alla loro solitudine, soffrono e non se ne rendono nemmeno conto. Per amare bene, devi aprire il canale, devi essere disposto a coniugare i verbi in futuro, per costruire progetti che iniziano con un noi. E non tremare quando vengono pronunciati. Per amare bene bisogna curare ogni dettaglio, far partecipare quella persona con cui si condividono le giornate, rinunciare alle piccole cose senza esserne consapevoli, farlo semplicemente perché ne ha voglia. E possano valerne la pena. Se fanno uno sforzo, né tu fai uno sforzo, né io li voglio.

Perché quando dici che mi ami a bassa voce, e ad ogni colpo mi rendo conto che non mi ami bene, l'unico modo per ridurre al minimo il danno è allontanarti. Indossa una corazza. E all'improvviso, non mi interessa più così tanto, non sono così consapevole, non sono così eccitato. Me ne vado. E così tutto il tuo amore per te non affonda così in profondità, ma tutti i tuoi colpi non fanno così male.

Mi fa male, mi delude, me ne vado e finisco per perdermi. Quando mi sveglio da questo amore di carta e cartone, sono così lontano da quello che eravamo che non ricordo nemmeno come mi sentivo per te. Ed è troppo tardi. È incredibile come una persona che significa molto per qualcuno in una questione di tempo possa diventare un vero estraneo. Dannazione, perché siamo così cattivi nel fare le cose. La vita prende molti turni ma, voglio credere, che se un giorno pensassi di perdere la persona che amo, farei di tutto per fare le cose per bene. Non vorrei vivere senza aver provato, l'amaro sapore dell'egoismo, della codardia. Il "troppo tardi" che riecheggia nella mia testa. Non averti per colpa mia? Sto morendo.

Ascolta, amami bene o non amarmi. Camminare nella direzione opposta alle tue labbra non faceva parte dei miei piani, ma credimi che non continuerò ad aspettare ti amo davvero. Perché i miei sono sinceri, perché sto rischiando tutto, perché me lo merito. La fottuta frase di non sapere cosa hai finché non lo perdi con me non funziona. Amami bene o non amarmi, dai tutto o non dai niente.

"Persone che non sanno amare finiscono in angoli dimenticati dei ricordi delle persone che non potranno mai renderti felice."